Vivere per viaggiare

Chiunque di noi, almeno una volta nella sua vita, ha avuto un’esperienza di viaggio, chiunque.Che sia durato solo un giorno o addirittura anni il fatto di essersi mossi di casa ha di certo suscitato in noi emozioni uniche. Emozioni che come una dipendenza ti vincolano a viaggiare ancora e ancora senza più poterne fare a meno.
Per anni, decenni, secoli, millenni ci siamo spinti sempre più lontano, in posti sempre più difficili da raggiungere solo perché avevamo voglia di conoscenza, ed è proprio questa una dei motivi base per il quale ci avventuriamo in luoghi sconosciuti. E’ la voglia di conoscere nuovi luoghi, culture completamente diverse dalla nostra, volti diversi da quelli che siamo abituati a vedere, usanze che vanno al di fuori delle nostre immaginazioni. Tutto fuori dagli schemi quali siamo abituati ed è questa la vera magia, la meraviglia del viaggio.

“La verità è sempre partire. Restare è una bugia, un inganno, la costruzione di un muro che ci separa dal mondo.”

(Fabrizio Caramagna)

Oltre all’apertura mentale che il viaggio ci offre i benefici sul corpo e sulla mente sono molteplici.

In primis la riduzione dello stress; abituati a una routine dove tutti i giorni sembrano uguali cambiare le sveglie, le cose che in automatico ci vengono da fare e staccare dal lavoro o studio che per ore ci accompagnano ogni giorno provocano sulla nostra mente un ricircolo di pensieri positivi, come uno spiraglio di sole in una giornata uggiosa. Per certi che sia solo andare a respirare aria pulita al mare oppure solo una camminata sui sentieri di montagna li fa rinascere, un reset completo dell’umore. Se solo due cose così semplici possono fare cotanta differenza figuriamoci un viaggio in piena regola.

Oltre al fattore psicologico la vacanza ci arricchisce anche a livello di persona. Facendoci vedere il mondo da un’altro punto di vista ci rende più tolleranti e sicuri di noi, colti, alimenta la creatività, ci dà nuovi stimoli sul lavoro, ci sprona a perseguire le nostre ambizioni e ci rende più grati di ciò che abbiamo.In poche parole ci trasforma in persone migliori.

E’ per questo che varie notti mi sono sognato quanto sarebbe stato bello prendere e partire di getto proprio come molte delle persone che seguiamo sui vari social.

In realtà nulla ci frena dal perseguire quello stile di vita frenetico dove ogni due per tre sei in posto nuovo. Lo stretto indispensabile è un biglietto aereo, una valigia pronta e tanta voglia di avventura.

Ed effettivamente non serve nient’altro (ovvio che un po’ di risparmi non hanno mai ucciso nessuno).

 Certo siamo “legati” da un lavoro, da delle amicizie, da una casa dalla famiglia e la lista potrebbe dilungarsi all’infinito ma se dovessimo dedicare la nostra esistenza agli altri o perseguire una vita che ci hanno imposto non ci sarebbe mai spazio per i sogni più reconditi. Partire così di punto in bianco di certo significherebbe sacrificare molto e mettere a rischio molte certezze ma il compenso è impagabile.

Prova a pensare esperienze, nuove amicizie, nuove abitudini, nuovi luoghi che potremmo chiamare casa. Prova a pensare a una nuova vita riscritta totalmente da capo.

Questo è quello che sto cercando di raggiungere come probabilmente anche te che stai leggendo, una realtà che si basa su quello che veramente amiamo fare. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: